Bocconcini dolci del Mago di Oz con smeraldi di Bronte e lamponi rosso rubino.

bocconcini dolci al cioccolato e pistacchio

Bocconcini dolci di Oz al pistacchio, cioccolato e cocco: una ricetta ispirata al mio viaggio in Kansas.

“Da qualche parte sopra l’arcobaleno”

Lassù volavano i sogni di Dorothy del Mago di Oz, e dopo aver rincorso il nulla per centinaia di chilometri anch’io iniziavo a desiderare un ciclone che mi portasse lontano.

Da sempre il Kansas abita la mia fantasia come la Terra di Dorothy del Mago di Oz, e ho comprato questo smeraldo per lasciarlo nella prateria.

Credo che il Kansas sia stato il viaggio più deludente della mia vita. Il nulla me lo aspettavo, anzi, era proprio quello che andavo cercando in quella terra che ho sempre sognato attraverso le pagine del Mago di Oz.

Una casetta di legno in mezzo alla prateria grigia e brulla. “Brulla”… Mi suonava così strana questa parola quando ero piccola, che ancora oggi penso a Dorothy ogni volta che la ascolto.

E invece il Kansas è una distesa di pannocchie verdi sotto un sole un po’ spento. Un nulla senza poesia.

Provenivo da ovest (come la malvagia Strega) dopo un viaggio attraverso le meraviglie degli Stati Uniti (trovate il racconto cliccando qui); e il Kansas l’ho attraversato tutto, fino alla strada di mattoncini gialli di Wamego, la città del Museo di Oz. 

Ma il vero deserto americano è nelle sue assurdità, nelle città fantasma e in quelle enormi, dove l’unica vita è quella disegnata sui muri, il rosso dei semafori arriva senza che nessuno sia passato e la scritta “vacancy” lampeggia sulle insegne al neon dei motel.

Ed è lì che ho trovato il mio Kansas, nella lavanderia automatica di una città al confine con il Colorado, con le riviste di armi appoggiate sui tavoli fra decine di lavatrici immobili e un unico cliente senza panni da lavare. 

Il mio piccolo Ernesto e il vecchio Henry nella lavanderia di Goodland (Kansas)

Si chiamava Henry e mi ha raccontato le storie dei suoi tatuaggi, quasi tutte legate ai giorni in galera.

Passava i pomeriggi seduto fra il ditributore di lattine e quello di detersivi nella lavanderia di Goodland, aspettando un passaggio verso la sua baracca in periferia, con l’aria serena di chi ha già vissuto tutto e lascia scorrere la vita.

Lo ricorderò sempre come il mio Mago di Oz, in quella città così surreale che ogni tanto mi chiedo se esista davvero, persa tra la meraviglia dei Canyon, gli indiani del Wyoming, i bisonti del Colorado e i biker del South Dakota.

Proprio a questo viaggio si ispirano i bocconcini dolci che ho realizzato insieme a Lucia per Kenwood!

– Voglio dei bocconcini dolci e belli come gli smeraldi del Mago di Oz! 

E Lucia, che trasforma sempre i ricordi in magie, ha inventato una ricetta squisita che trovate cliccando qui.

Bocconcini dolci: un cuore di smeraldo di bronte e avocado, ricoperto di cioccolato e guarnito con un lampone come rubino. 

Perché in fondo Dorothy la amiamo anche per le sue scarpette!

bocconcini dolci al cioccolato e pistacchio

bocconcini dolci al cioccolato e pistacchio

 

Written By
More from Moon Diaries

Decorare una torta : tre modi (più uno)

Il primo ingrediente per cucinare qualsiasi torta è un pizzico di ispirazione,...
Read More