Torta rovesciata dalla Patagonia

torta rovesciata alle susine
La "Revuleta" alle susine, una torta che è la fine del mondo!

La Signora Norma la chiamava “ torta revuelta ” che in italiano significa “ torta rovesciata ”. L’ho mangiata un pomeriggio di estate antartica, dopo una passeggiata fra i pinguini sullo Stretto di Magellano.

Norma si occupa della cucina di una piccola Estancia, la Monte Dinero, l’ultima casa del mondo affacciata sul Polo Sud. Era la terza volta che tornavo in quel posto così remoto, ma tanto affascinante da essere rimasto negli anni la mia meta ideale in Patagonia.

Stesso profumo di biscotti, lo scricchiolio del legno e Norma sempre alle prese con il suo asador, il grande fuoco in mezzo alla stanza. Le sono corsa incontro felice come una bambina che abbraccia la nonna dopo tanto tempo!

– Sei tornata appena in tempo per la mia torta rovesciata!

– Sono due anni che manco, ma per la tua merenda sono sempre puntuale! 

Norma è sparita in cucina ed è tornata con una torta di prugne fresche rovesciata ancora fumante! La solita che prepara da anni, insieme alle crostate di calafate, una bacca che cresce soltanto in quelle terre. Si racconta che chi dimentica di assaggiarle non ci tornerà mai più.

Questa leggenda della Patagonia per me è sempre stata un’ottima scusa per abbuffarmi di calafate, e Norma non manca mai di aggiungere qualche bacca ai suoi dolci. 

Mi sono gustata quella delizia ripensando alla giornata fantastica fra i pinguini. Fuori dalla finestra i cavalli e l’orticello di Norma spettinato dal vento, soltanto lei riesce a far crescere i pomodori in quella terra arida e fredda. 

Nel bel mezzo di quei pensieri, ho preso coraggio e mi sono fatta avanti. 

– So che le ricette delle donne indigene sono un segreto, ma ti prego! Ti scongiuro! Dammi qualche indizio sulla tua torta rovesciata, non posso aspettare altri due anni prima di mangiarla di nuovo!

Con quei pochi indizi sono tornata a casa e ho chiamato la mia amica Lucia, la più brava pastry chef che io conosca! Le ho raccontato tutto, delle susine caramellate, della frolla morbida, del pizzico di limone che secondo me Norma ci grattugiava di nascosto, e insieme l’abbiamo cucinata!

E’ uscita esattamente la torta rovesciata di Norma, anzi la Torta revuelta come la chiama lei! Al primo morso ho chiuso gli occhi e ho visto un pinguino 🙂

Vi lascio il nostro video e la ricetta dettagliata, ma non dite a Norma che ho scoperto il suo segreto!

Torta rovesciata alle susine

ingredienti:

PER LE SUSINE CARAMELLATE:

85 g d’acqua + 200 g di zucchero semolato fine (per il caramello)

300 g di susine

80 g di zucchero di canna

PER L’IMPASTO:

125 g di burro morbido (estratto dal frigo almeno 2 ore prima)

200 g di zucchero a velo setacciato

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di essenza di vaniglia oppure i semi di una bacca di vaniglia

la scorza di un limone grattugiata

3 uova intere a temperatura ambiente, leggermente sbattute 

230 g di farina 00 per dolci

2 cucchiaini di lievito in polvere

50 g di latte intero a temperatura ambiente

torta rovesciata

Procedimento:

PER LE SUSINE CARAMELLATE

Versate in un pentolino con base spessa lo zucchero semolato e ponete sul fuoco. Fate caramellare su fuoco medio-basso facendo attenzione a non bruciare lo zucchero. Inclinare all’occorrenza la pentola per favorire lo scioglimento.

Appena avrà raggiunto un colore ambrato versatelo in una volta sulla base della tortiera e ricopritela perfettamente, inclinandola di frequente durante l’operazione. Tagliate le susine a fette non troppo sottili e disponetele sullo specchio di zucchero, ormai solidificato, in modo concentrico, curandovi di non lasciare buchi. Spolverate le susine con lo zucchero di canna. Tenete da parte.

torta rovesciata
io e Lucia all’opera!

PER L’IMPASTO

In una ciotola, setacciate la farina mescolata con il lievito. Poi montate il burro con lo zucchero a velo. Montate a media velocità fino ad ottenere una massa bianca e spumosa (circa 5 minuti).

Continuando a montare aggiungete il sale, l’essenza o i semini di vaniglia e la scorza di limone grattugiata. Sempre a velocità media, aggiungete, in più riprese, le uova: attendete che il primo quantitativo sia stato bene incorporato nella massa di burro prima di versarne ancora.

Abbassate la velocità. Aggiungete a cucchiate la farina setacciata con il lievito, alternandola a qualche cucchiaio di latte. Versate l’impasto a cucchiaiate sulle susine e, facendo attenzione a non spostarle, copritele d’impasto in modo uniforme aiutandovi con una spatola. Infornate a 170° C per circa 45 minuti (regolatevi osservando la colorazione).

Fate la prova stecchino prima di estrarla dal forno: deve uscirne perfettamente asciutto. Capovolgete la torta ancora calda sul piatto da portata. Servite con crema inglese o gelato alla crema.

Suggerimento: 

Al posto delle susine potete utilizzare altra frutta: perfetti sono ananas o albicocche. Se volete utilizzare le mele, riducete lo zucchero di canna.

torta rovesciata alle susine
io, Lucia e la torta rovesciata!

Per cucinare la nostra torta rovesciata ci siamo servite di un aiutante molto speciale! La cooking chef di Kenwood, tutti i dettagli li trovate qui!

 

 

 

 

Written By
More from Moon Diaries

viaggio in Patagonia, il mio itinerario del cuore

Quanto costa un viaggio in Patagonia? Come spostarsi, cosa vedere e quando...
Read More